• 1. AREA OSPEDALIERA

    +

    1.1 Ricovero in istituto di cura per intervento chirurgico  a seguito di malattia o infortunio

    In caso di ricovero ospedaliero con intervento chirurgico reso necessario da malattia o infortunio, il Fondo provvede al rimborso delle spese sostenute per le seguenti prestazioni:

    a) Pre-ricovero

    Esami, accertamenti diagnostici e visite specialistiche sostenuti nei 60 giorni precedenti l’inizio del ricovero per l’intervento chirurgico.

    b) Intervento chirurgico

    Onorari del chirurgo, dell’aiuto, dell’anestesista e di ogni altro soggetto partecipante all’intervento chirurgico nonchè diritti di sala operatoria e materiale di intervento ivi comprese le endoprotesi applicate durante l’intervento.

    c) Assistenza medica, medicinali, cure

    Assistenza medica ed infermieristica, consulenze medico specialistiche, medicinali, esami, accertamenti diagnostici e trattamenti fisioterapici e riabilitativi durante il periodo di ricovero per l’intervento chirurgico.

    d) Post-ricovero

    Esami ed accertamenti diagnostici, medicinali, prestazioni mediche e infermieristiche, trattamenti fisioterapici o rieducativi e cure termali (escluse in ogni caso le spese di natura alberghiera), effettuati anche al di fuori dell’istituto di cura od ambulatorio nei 60 giorni successivi alla cessazione del ricovero, purchè pertinenti alla malattia o all’infortunio che ha determinato il ricovero per l’intervento chirurgico.

    e) Retta di degenza

    Viene rimborsata la spesa per la retta di degenza e/o ricovero per l’intervento chirurgico nel limite di € 300,00 al giorno.

    f) Accompagnatore

    Vengono rimborsate le spese per vitto e pernottamento dell’accompagnatore nell’Istituto di cura o in struttura alberghiera nel limite di € 50,00 al giorno per un massimo di 30 giorni per ricovero.

    g) Assistenza infermieristica privata individuale

    Vengono rimborsate le spese per assistenza infermieristica privata individuale nel limite di € 60,00 al giorno per un massimo di 30 giorni per ricovero.

    1.2 Trasporto sanitario

    Vengono rimborsate le spese per il trasporto in ambulanza, con unità coronarica mobile e con aereo sanitario, all’Istituto di cura, di trasferimento da un Istituto di cura ad un altro e di rientro alla propria abitazione con un massimo di € 1.500,00 per ricovero.

    1.3 Trapianti

    Nel caso di trapianto di organi o di parte di essi, il Fondo rimborsa le spese previste ai punti “Ricovero in Istituto di cura a seguito di malattia e infortunio” e “Trasporto sanitario” con i relativi limiti in essi indicati, nonché le spese necessarie per il prelievo dal donatore, comprese quelle per il trasporto dell’organo.

    Durante il pre-ricovero sono compresi anche i trattamenti farmacologici mirati alla prevenzione del rigetto.

    Nel caso di donazione da vivente, la garanzia assicura le spese sostenute per le prestazioni effettuate durante il ricovero relativamente al donatore a titolo di:

    • accertamenti diagnostici;
    • assistenza medica e infermieristica;
    • intervento chirurgico;
    • cure e medicinali;
    • rette di degenza.

    1.4 Neonati

    Il Fondo provvede al rimborso delle spese per i ricoveri con intervento effettuati nei primi 3 anni di vita del neonato per la correzione di malformazioni congenite, comprese le visite, gli accertamenti diagnostici pre e post intervento, nonché la retta di vitto e pernottamento dell’accompagnatore nell’Istituto di cura o in una struttura alberghiera per il periodo del ricovero, nel limite annuo di € 10.000,00 (diecimila).

    Si precisa che:

    • la garanzia per i neonati si intende operante per tutti gli interventi chirurgici (non solo quelli ricompresi nell’allegato) effettuati in regime di ricovero e resi necessari per la correzione di malformazioni congenite;
    • non sono ricompresi gli interventi effettuati in regime di Day Hospital o in regime ambulatoriale (interventi chirurgici ambulatoriali);
    • non è prevista l’erogazione della garanzia “indennità sostitutiva”;
    • le modalità di erogazione delle prestazioni sono quelle riportate al successivo punto “modalità di erogazione delle prestazioni”.

    1.5 Modalità di erogazione delle prestazioni

    Le relative alle prestazioni effettuate vengono rimborsate nel limite di un massimale di € 8.000,00 per intervento chirurgico con l’applicazione di uno scoperto del 20% con un minimo non indennizzabile di € 2.000,00 per intervento. Nel calcolo dello scoperto non vengono prese in considerazione le seguenti voci:

    • punto 1.1 Ricovero in Istituto di cura a seguito di malattia e infortunio:
      • lett. e) “Retta di degenza”;
      • lett. f) “Accompagnatore”;
      • lett. g) “Assistenza infermieristica privata individuale”;
        • punto 1.2 Trasporto sanitario;
        • punto 1.4 Neonati

    che vengono rimborsate nei limiti previsti ai punti indicati.

    Nel caso di ricovero in strutture del Servizio Sanitario Nazionale o da esso accreditate in forma di assistenza diretta, e quindi con costo a completo carico del S.S.N., verrà attivata la garanzia prevista al punto “Indennità Sostitutiva”.

    Qualora l’iscritto sostenga, durante il ricovero, delle spese per trattamento alberghiero o per ticket sanitari, il Fondo rimborserà integralmente quanto anticipato dall’Iscritto nei limiti previsti nei diversi punti in aggiunta all’importo complessivo dell’indennità sostitutiva.

    1.6 Indennità sostitutiva

    L’Iscritto, qualora non richieda alcun rimborso al Fondo, né per il ricovero (come da elenco allegato) né per altra prestazione ad esso connessa (fatta eccezione per eventuali spese sostenute durante il ricovero per trattamento alberghiero o ticket sanitari) avrà diritto ad un’indennità di € 100,00 per ogni giorno di ricovero per un periodo non superiore a 100 giorni per ogni ricovero.

    NB: la prima giornata di ricovero in Istituto di cura e l’ultima sono considerate una sola giornata, qualunque sia l’ora del ricovero e della dimissione.

    1.7 Massimale assicurato

    La somma annua a disposizione per il complesso delle garanzie di cui al punto 1. “Area ospedaliera” corrisponde ad € 90.000,00 (novantamila) per persona

  • 2. AREA SPECIALISTICA PUBBLICA

    +

    2.1 Ticket per prestazioni sanitarie

    All'Iscritto, nel caso in cui effettui prestazioni sanitarie presso il Servizio sanitario nazionale o presso strutture sanitarie private e liberi professionisti operanti provvisoriamente in accreditamento di convenzione per conto e a carico del Servizio sanitario regionale o Servizio sanitario provinciale, è riconosciuto un sussidio pari al 75% del ticket .

    In ogni caso, il documento fiscale dovrà necessariamente essere accompagnato da copia dell’impegnativa del medico di base.

    Il massimale assicurato è pari a € 700,00.

  • 3. AREA SPECIALISTICA PRIVATA E CONVENZIONATA

    +

    Visite specialistiche – alta specializzazione e diagnostica strumentale - esami di laboratorio

    3.1 Visite specialistiche

    All'Iscritto, nel caso effettui visite specialistiche presso strutture sanitarie private o in libera professione intramurale, viene corrisposto un sussidio pari al 50 % della spesa sostenuta con un massimo di 40,00 (cinquanta/00) Euro per ciascuna visita.

    Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e di personale convenzionato con la Società, restano in carico dell’iscritto € 20,00 per ogni visita specialistica.

    Il massimale assicurato è pari a € 700,00.

    3.2 Alta specializzazione e diagnostica strumentale

    All'Iscritto, nel caso effettui esami di alta specializzazione o diagnostica strumentale presso strutture sanitarie private o in libera professione intramurale, viene corrisposto un sussidio pari al 50 % della spesa sostenuta con un massimo di 50,00 (cinquanta/00) Euro per accertamento.

    Nel caso di utilizzo di strutture sanitarie e di personale convenzionato con la Società, restano in carico dell’iscritto € 30,00 per ogni ecografia/ecodoppler o € 20,00 per prestazione/ciclo di terapia per tutte le prestazioni diverse da ecografia/ecodoppler.

    Il massimale assicurato è pari a € 6.000,00.

    3.3 Esami di laboratorio

    All'Iscritto, nel caso effettui esami di laboratorio, presso strutture sanitarie private o in libera professione intramurale, viene corrisposto un sussidio pari al 50 % del documento fiscale con un massimo di 50,00 (cinquanta/00) Euro per esame.

    Il massimale assicurato è pari a € 500,00.

    Esclusioni

    I sussidi previsti ai punti 2.1, 3.1, 3.2 e 3.3, non sono concessi per le prestazioni inerenti la Medicina legale, la Medicina dello sport, la Medicina del lavoro, la Medicina estetica, la Medicina olistica, l’Agopuntura, la Chiropratica, l’Iridologia, l’Omeopatia, il rilascio di patenti automobilistiche, nautiche o di volo, brevetti e abilitazioni.

    Sono inoltre escluse e quindi non riconosciute, le visite specialistiche effettuate da soggetti non in possesso di laurea in Medicina o Chirurgia, nonché visite specialistiche effettuate presso studi odontoiatrici/ortodontici.

  • 4. PACCHETTO MATERNITA'

    +

    Il piano sanitario prevede il rimborso delle ecografie, delle visite di controllo ostetrico ginecologiche (fino ad un massimo di 5) e delle analisi clinico chimiche (sono altresì ricomprese anche l’amniocentesi e villocentesi. Queste ultime vengono rimborsate solamente se la lavoratrice ha un’età superiore ai 35 anni oppure se esiste già una malformazione famigliare, per famiglia si intende parenti di 1° grado o nel caso di patologie sospette.) effettuate durante il periodo di gravidanza.

    La garanzia è prestata fino ad un massimo di € 1.000,00 per iscritta per evento.

    In aggiunta a quanto sopra, la garanzia prevede inoltre, in occasione del parto e previa presentazione della relativa cartella clinica, un’indennità di € 90,00 per ogni giorno di ricovero, per un massimo di 7 giorni per ogni ricovero. Tale indennità verrà corrisposta anche in caso di ricovero per aborto terapeutico.

  • 5. PRESTAZIONI ODONTOIATRICHE PARTICOLARI

    +

    Sono rimborsabili le spese per una visita specialistica e una seduta di igiene orale l’anno effettuate presso strutture convenzionate con il Fondo.

    Le prestazioni vengono rimborsate nella misura del:

    - 100% per quanto riguarda la visita specialistica odontoiatrica;

    - 100% per quanto riguarda la seduta di igiene orale (ablazione del tartaro mediante utilizzo di ultrasuoni, o in alternativa, qualora si rendesse necessario, mediante il ricorso ad un altro tipo di trattamento per l’igiene orale)

    Restano invece a carico dell’Iscritto, se richieste, ulteriori prestazioni quali, ad esempio, la fluorazione, la levigatura delle radici, la levigatura dei solchi ecc.

    Qualora a causa della particolare condizione clinica e/o patologica dell’Iscritto, il medico della struttura convenzionata riscontri, in accordo con il Fondo, la necessità di effettuare una seconda seduta di igiene orale nell’arco dello stesso anno assicurativo, la Società provvederà ad autorizzare e liquidare la stessa nei limiti sopra indicati.

  • 6. IMPLANTOLOGIA

    +

    Il Fondo prevede una somma annua massima a disposizione di € 2.800,00 (duemilaottocento/00) per prestazioni di implantologia dentale solo presso le strutture sanitarie ed il personale convenzionato con il Fondo.

    Ai fini del rimborso dovranno essere presentate le radiografie ed i referti radiografici precedenti e successivi all’installazione degli impianti.

    1. Applicazione di tre o più impianti . La garanzia opera nel caso di applicazione di tre o più impianti previsti dal medesimo piano di cura. Rientrano in copertura il posizionamento dell’impianto, l’eventuale avulsione, l’elemento definitivo, l’elemento provvisorio ed il perno/moncone relativi ai 3 o più impianti.
    2. Applicazione di due impianti . Viene previsto un sottolimite annuo massimo a disposizione di € 1.000,00 (mille/00) nel caso di applicazione di due impianti previsti dal medesimo piano di cura. Rientrano in copertura il posizionamento dell’impianto, l’eventuale avulsione, l’elemento definitivo, l’elemento provvisorio ed il perno/moncone relativi ai 2 impianti. Qualora nel corso della medesima annualità di copertura, dopo aver attivato la garanzia prevista al punto “Applicazione di un impianto” si rendesse necessario l’innesto di un secondo impianto, quest’ultimo verrà rimborsato nell’ambito del sottolimite di € 1.000,00 (mille/00) previsto in questa garanzia, al netto di quanto già autorizzato o rimborsato.
    3. Applicazione di un impianto . Viene previsto un sottolimite annuo massimo a disposizione di € 550,00 (cinquecentocinquanta/00) nel caso di applicazione di un impianto previsto dal piano di cura. Rientrano in copertura il posizionamento dell’impianto, l’eventuale avulsione, l’elemento definitivo, l’elemento provvisorio ed il perno/moncone relativi all’impianto.
  • 7. AVULSIONE

    +

    La garanzia opera nel caso di avulsione fino ad un massimo di 4 denti all’anno, solo se resa necessaria da una prestazione di implantologia e solo presso le strutture ed il personale convenzionato con il Fondo. Le spese vengono rimborsate senza l’applicazione di alcuna franchigia o scoperto.

    Ai fini del rimborso dovranno essere presentate le radiografie ed i referti radiografici precedenti e successivi all’installazione degli impianti.

  • 8. INVALIDITA' PERMANENTE

    +

    Il Fondo rimborsa le spese sanitarie e/o l’erogazione di servizi di assistenza per stati di grave inabilità causati da infortunio sul lavoro che determina un’invalidità permanente superiore al 50% (tabella di riferimento I.N.A.I.L.) oppure causati da una delle seguenti gravi patologie:

     

    Si precisa che l’infortunio sul lavoro deve essere documentato da certificato di Pronto Soccorso.

    Somma a disposizione UNA TANTUM € 7.000,00 (settemila/00).